Quickribbon Occhio su Roccella: I giornali,la mafia e la politica in Calabria.
_@_OcchiO su Roccella _@_ Scelti per Voi: Camilla che odiava la politica - Autore: Luigi Garlando - Casa editrice: Rizzoli. - (Camilla ha dodici anni e vive in un paese di provincia insieme al fratellino e alla mamma. Il papa, in passato braccio destro del Primo Ministro, non c'è più: si è suicidato in carcere sei anni prima, dopo essere stato accusato ingiustamente di corruzione. Da allora Camilla odia la politica e tutto ciò che ha a che fare con essa. Ma un giorno in paese arriva un barbone, che prima la aiuta a ribellarsi a un gruppo di bulli della sua scuola, e poi, piano piano, le insegna che cosa sia la politica, quella vera, quella a cui il suo papa aveva dedicato tutto se stesso. E grazie a quelle lunghe chiacchierate Camilla impara a far pace con la politica e con il mondo, quello dentro di sé e quello in cui vive.)

AdnKronos News

giovedì, maggio 04, 2006

I giornali,la mafia e la politica in Calabria.

A quasi otto mesi dall'assassinio del Vicepresidente del Consiglio Regionale Francesco Fortugno, dopo otto mesi in cui la Stampa Nazionale e Locale ha detto tutto e il contrario di tutto, Noi cerchiamo di uscire dai luoghi comuni e dal facile qualunquismo e vi proponiamo un documento NUOVO e molto interessante.



Quello che trovate qui sotto è un'analisi o forse meglio una Rassegna Stampa di come e in quale modo l'assassinio Fortugno e le cronache sulla presenza della mafia in Calabria sono state presentate dalla stampa italiana. L'indagine ha preso in considerazione la Repubblica, il Corriere della Sera, l'Unità, Il Giornale. Oltre ai quotidiani nazionali, si sono osservati anche i due quotidiani locali più diffusi in Calabria : La Gazzetta del Sud e Il Quotidiano. Nell'area regionale s'è considerato anche il lavoro fatto da La Sicilia, edita a Catania, per capire come la vocazione omnibus del giornale siciliano ha trattato un fatto di mafia accaduto lontano dal suo territorio. Infine, per completezza, sono stati analizzati i due maggiori quotidiani d'opinione italiani: Il Riformista e Il Foglio. Il periodo è quello dei dieci giorni successivi alla morte di Francesco Fortugno.



L'analisi è apparsa sul prestigioso trimestrale di settore "Problemi dell'informazione" edito dal Mulino ed è a cura di Roberto S. Rossi.





Rassegna Stampa sul Caso Fortugno.pdf 1,64 MB (1.726.310 byte)
(per scaricare il file, fare clik con il tasto destro del maouse sul link e selezionare salva destinazione come)



1 commento:

Antonio Bova ha detto...

Do grazie per questo saggio sull'omicidio fortugno e la stampa, davvero interessante!
A presto