Quickribbon Occhio su Roccella: AD OGNUNO I CARUSI SUOI
_@_OcchiO su Roccella _@_ Scelti per Voi: Camilla che odiava la politica - Autore: Luigi Garlando - Casa editrice: Rizzoli. - (Camilla ha dodici anni e vive in un paese di provincia insieme al fratellino e alla mamma. Il papa, in passato braccio destro del Primo Ministro, non c'è più: si è suicidato in carcere sei anni prima, dopo essere stato accusato ingiustamente di corruzione. Da allora Camilla odia la politica e tutto ciò che ha a che fare con essa. Ma un giorno in paese arriva un barbone, che prima la aiuta a ribellarsi a un gruppo di bulli della sua scuola, e poi, piano piano, le insegna che cosa sia la politica, quella vera, quella a cui il suo papa aveva dedicato tutto se stesso. E grazie a quelle lunghe chiacchierate Camilla impara a far pace con la politica e con il mondo, quello dentro di sé e quello in cui vive.)

AdnKronos News

domenica, febbraio 12, 2006

AD OGNUNO I CARUSI SUOI

Le Camere sono state sciolte, è ufficialmente iniziata la campagna elettorale e sono state presentate le liste nei singoli collegi.
Già è proprio di questo che vogliamo parlare: delle LISTE.
Con il sistema elettorale proporzionale gli elettori dovranno soltanto apporre la preferenza al partito o alla coalizione: i candidati saranno presentati in liste bloccate sulla base di circoscrizioni e si procederà quindi in base alla loro posizione a scegliere chi sarà eletto….capirete pertanto l’importanza delle liste!
Si è sempre saputo che la scelta dei candidati veniva fatta dalle segreterie nazionali, ma con il sistema maggioritario era privilegiato il metodo dell’appartenenza territoriale.
In teoria questo sta accadendo anche nelle attuali elezioni, ma non ovunque.
Per un gioco politico destinato ad accontentare tutti i partiti della coalizione e ad assegnare collegi “sicuri” ai singoli partiti, nella lista di Rifondazione Comunista nel collegio della Calabria è stato inserito, probabilmente come capolista, uno dei canditati più discussi all’interno di tutta la coalizione di centrosinistra, Francesco Caruso.
Forse il nome non vi dice niente, ma ve lo vogliamo far conoscere noi.
Uno dei leader del movimento campano dei No Global, ha fondato il Laboratorio Okkupato Ska, un edificio abbandonato e occupato nel centro di Napoli, accanto alla famosa Piazza del Gesù. Francesco Caruso è soprattutto uno dei protagonisti dell'attivismo mediatico italiano, di quella componente del movimento No Global che vuole utilizzare le tecnologie informatiche e il Web come strumenti di controinformazione e di opposizione al servizio dei valori e delle battaglie di questo movimento.
Caruso ha sempre sostenuto che l'attivismo mediatico da solo non basta e si è quindi impegnato sempre in manifestazioni di piazza.
Il 15 Novembre 2002 insieme ad altre 19 persone è stato arrestato come fiancheggiatore dei Black Block, dopo i tragici fatti del G8 di Genova.
Probabilmente non un santo non credete? Lungi da noi però fare i giudici, ognuno può farsi una proprio idea ma quello che non accettiamo e non riusciamo a capire perché è stato mandato proprio in Calabria, non potevano candidarlo a Napoli?
Nessuno ha potuto dire e fare niente affinché questa candidatura non fosse presentata?
NOI NON CI SENTIAMO E NON CI POSSIAMO FAR RAPPRESENTARE IN PARLAMENTO DAL SIG. CARUSO.
Sono tanti i problemi del Mezzogiorno, non ne vogliamo degli altri per rovinarci ancora e per di più con le nostre mani.
In questo blog abbiamo sempre cercato di essere politicamente super partes, ma in questo caso sentiamo l’obbligo morale di far conoscere le nostre idee.
NOI CARUSO NON LO VOTIAMO.
NOI CARUSO NON LO VOGLIAMO.
Da questo momento partirà una campagna anti-Caruso e vi chiediamo il vostro aiuto, NON VOTATE CARUSO.
Non possiamo dirvi di non votare Rifondazione, ma sappiate che se lo fate automaticamente il vostro voto andrà a lui.
Vi volete sentire colpevoli di mandare in Parlamento un tizio che ha definito”gente pessima” il ROS e dichiarato che appena verrà eletto proporrà di sciogliere questo reparto dei carabinieri?
Io non voglio prendermi questa responsabilità e credo neanche voi.
Fra gli addetti ai lavori è dato come sicuro prossimo onorevole, ma non hanno fatto i conti con la nostra volontà.
Fate anche voi come noi.
NOI CARUSO NON LO VOTIAMO.
NOI CARUSO NON LO VOGLIAMO.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Uno che afferma di non condannare i kamikaze, che esalta hamas, che si auspica la fine della proprietà privata per poter togliere la barca a D'alema, e molte altre cazzate o forse meglio dire porcate dette dal Sig. Caruso....
CALABRESI... MA DA CHI CAZZO VI VOLETE FAR RAPPRESENTARE... DA UNO COSI'?

the saint ha detto...

posso assicuararti che non abbiamo intenzione di farci rappresentare da certa gente, per questo vogliamo iniziare questa campagna anti-Caruso e speriamo che tanta gente ci dia una mano!!!
NOI CARUSO NON LO VOTIAMO.
NOI CARUSO NON LO VOGLIAMO.

Carmenzio ha detto...

Fate bene a mettere in guardia la gente su certi pericoli che incombono sulla Calabria.
E non dimentichiamoci: il partito di Bertinotti ha sfasciato già il precedente Governo di Centro-sinistra aprendo le porte agli affaristi.
Non ripetiamo l'errore.
Con i migliori saluti. Auguri.