Quickribbon Occhio su Roccella: Sale la febbre pre-elettorale..
_@_OcchiO su Roccella _@_ Scelti per Voi: Camilla che odiava la politica - Autore: Luigi Garlando - Casa editrice: Rizzoli. - (Camilla ha dodici anni e vive in un paese di provincia insieme al fratellino e alla mamma. Il papa, in passato braccio destro del Primo Ministro, non c'è più: si è suicidato in carcere sei anni prima, dopo essere stato accusato ingiustamente di corruzione. Da allora Camilla odia la politica e tutto ciò che ha a che fare con essa. Ma un giorno in paese arriva un barbone, che prima la aiuta a ribellarsi a un gruppo di bulli della sua scuola, e poi, piano piano, le insegna che cosa sia la politica, quella vera, quella a cui il suo papa aveva dedicato tutto se stesso. E grazie a quelle lunghe chiacchierate Camilla impara a far pace con la politica e con il mondo, quello dentro di sé e quello in cui vive.)

AdnKronos News

lunedì, maggio 01, 2006

Sale la febbre pre-elettorale..

MINICI (AN) NON CI STA



ROCCELLA JONICA - Amministrative e candidature, è il momento dei felici e degli scontenti, c’è chi è raggiante e si lusinga, altri che magari per lunga aspettativa si mortificano. Probabilmente sarà così per il locale presidente del Circolo di AN, Vincenzo Minici al quale nel collegio Roccella-Caulonia non va certo giù la candidatura del collega Amato di Caulonia.“Con il presente atto formale - scrive Vincenzo Minici - avendo dato la disponibilità (in tempi lontani) per la candidatura per le prossime consultazioni elettorali provinciali e non avendo avuto alcun riscontro in merito, chiedo di conoscere le ragioni della decisione del Partito in merito alla richiesta inoltrata per la propria candidatura al Consiglio Provinciale di Reggio Calabria”. Scrive così Vincenzo Minici al coordinatore Provinciale On. Giuseppe Valentino, al coordinatore Regionale Giovanni Dima ed al Presidente di AN On. Gianfranco Fini. Una richiesta ufficiale alla quale non avrebbe mai creduto di dover arrivare, considerato che dopo trent’anni di militanza e dieci di Presidenza del Circolo di Roccella la cosa doveva essere, a suo avviso, quasi automatica. Minici inoltre, avrebbe voluto fosse considerato anche che già precedentemente (negli anni passati) per ben due volte sono stati scelti nominativi del Collegio di Caulonia (Dottor Enzo Franco e dottor Gennaro Amato). In attesa di conoscere le ragioni dell’esclusione Minici dice, infine, di riservarsi di far conoscere pubblicamente le sue decisioni in breve tempo: saranno dimissioni?

8 commenti:

Dott. Kilian K. Pileggi ha detto...

Voglio solo dire a Minici che "l'automaticità" a cui egli si appella non è un principio che può reggere.Aver fatto tanto lavoro non vuol dire automaticamente averlo fatto bene.Egli dovrebbe imparare ad essere un pò più umile ed accettare le decisioni che vengono prese da persone che forse sanno e hanno visto qualcosa un pò più di lui.

zanna ha detto...

Non c'è unità, non c'è spirito di collaborazione... Ma non lo vedete che da loro ogni scusa è buona per cercare di mangiare il più possibile? Qui si evince la differenza con noi.
Esempio lampante... nelle ultime elezioni politiche i Comunisti Italiani (uniti ai verdi eai consumatori) avevano deciso di candidare una figura forte come il rettore Bianchi non essendo affermatissimo nel partito. Tutti hanno capito che era la cosa migliore da fare e molta gente (che avrebbe avuto il sacrosanto diritto di ribellarsi perchè dentro al partito da più tempo) non l'ha fatto per bene del partito!
Questa è la differenza! C'è ideologia e rispetto per il partito DA NOI!

Domenico ha detto...

Scusa Zanna, e la questione Loiero? Non mi sembra che in quel caso ci sia stata grossa unità e spirito di collaborazione. Non ne farei una questione di schieramento politico ma di classe politica in generale, ovviamente fatte le dovute eccezioni.

pIcIaRo ha detto...

Vorrei sdrammatizzare un'attimino, ieri in un servizio del TG3 NAZIONALE delle 19 c'era un'intervista al nostro sindaco che nella dicitura in basso sul teleschermo veniva identificato con il nome di SISIGNO ZITO! Ahahahahahahahahahahahah

Domenico ha detto...

...Quando sanno tutti che la dizione corretta è Sisinho, alla brasiliana

Anonimo ha detto...

ciao ragazzi...che sorpresa!!! vi ho trovato per caso tramite un giro di blog che parte da caulonia, passa da bovalino, fa un salto in sicilia e si ritrova a roccella.....
ho un blog(blog.libero.it/PRCgirl) che purtroppo non ho tempo di aggiornare continuamente ma vi linkerò..specialmente facendo un omaggio al dottor Killian...
mi intrometto nel vostro dibattito solo per sottolineare una cosa; il calcolo che ha portato alla candidatura del "camerata" Amato, di Caulonia, è legato meramente al suo peso elettorale che scaturisce dal mestiere che svolge sul suo territorio, credo!!!

the saint ha detto...

a nome dello staff di occhiosuroccella ti ringraziamo per averci fatto visita, presto linkeremo il tuo blog, e voglio cogliere l'occasione per proporti una sinergia tra i due blog, magari possiamo riuscire a fare qualcosa di utile per il nostro territorio.
staff occhiosuroccella.

zanna ha detto...

Domenico, guarda che se ti riferisci alla rottura di Loiero con la Margherita mi trovi d'accordissimo. Il comportamento e la vicenda tutta è stata d una vigliaccheria pazzesca!!